LIBRI/ Il passato è una terra straniera di Gianrico Carofiglio

Ognuno dà la caccia ai sui fantasmi come può, penso. Qualcuno ci riesce meglio degli altri (Carofiglio)

Riuscitissimo e accattivante il titolo di questo libro Il passato è una terra straniera, romanzo di Gianrico Carofiglio del 2004, ritornato nelle librerie contemporaneamente all’uscita di una riduzione cinematografica per la regia di Daniele Vicari.
Una storia ben fatta, che funziona. Coinvolgente e che si lascia leggere. Che accompagna insomma. Un romanzo noir, psicologico e di formazione, ambientato in una Puglia noturna e metropolitana, tra giocatori di poker, bari, spacciatori, micro-criminalità,   dove si incrociano e si compiono i destini -torbidi e misteriosi- di Giorgio e Francesco, i due giovani protagonisti del romanzo poco più che ventenni. Un viaggio pericoloso e inquitante, nell’oscurità della coscienza e dei sentimenti.

Di seguito trascrivo un  brano  (da pag. 209-210)  in cui si racconta la fragile e tormentata psicologia di Giorgio (un altro Giorgio) un altro redento del romanzo.

Notte. Poltrona. Caldo. Ricordi confusi nella nebbia penetrante e sorda dell’emicania.
Nauralmente aveva deciso suo padre, il genarale. Giorgio sarebbe diventato un ufficiale dei carabinieri. Come suo padre, appunto, e come suo nonno. L’argomento non era mai stato oggetto di discussione.
Era passato attraverso gli anni del collegio militare e poi dall’accademia, come nuotando sott’acqua. Tratteneneva il fiato e gli esseri che gli giravano attorno erano muti ed estranei. Come pesci in un acquario.
Non aveva avuto nessun problema ada adattars alla disciplina. Bastava estraniarsi, non esserci stando lì. Una strategia che aveva imparato molto bene fin da bambino.
L’ultimo anno della scuola ufficiali aveva conosciuto una ragazza. Era uscito con lei per qualche settimana e poi basta. In seguito Giorgio avrebbe avuto difficoltà a ricordare la sua faccia, la sua voce, persino il nome.
Dopo ce n’erano state altre.
Uno psicanalista verebbe detto che il giovane Giorgio aveva gravi problemi a etrare i rapporto con le figure fmminili. Problemi di iadeguatezza, ferite narcisistiche dl’infanzia, trumi remoti e profondi.
Un complesso di edipo non riolto.
Il suicidio di tua madre, quando non hai ancor nove anni, basta a apiegare un Edipo non risolto? E c’entra, il sicidio di tua madre quando non hai ancor nove anni, con quel bisogno disperato e doloroso di cose che non sai nemmeno nominare, perchè ti fanno paura almeno quanto le desideri?
Paura e desiderio insieme sono pericolosi.
Giorgio lo intuiva confusamente. Nelle notti insonni, sotto i colpi spietati delle emicranie. Nelle pause di quel’aetesia dell’anima che aveva dovuto imparare troppo presto. Per sopravvivre al silenzio.
Paura e desiderio e silenzio insieme sono pericolosi.
Ci si può perdere.
Ci si può diventare pazzi.

©Maria Pina Ciancio

Annunci

~ di maria pina ciancio su dicembre 27, 2008.

6 Risposte to “LIBRI/ Il passato è una terra straniera di Gianrico Carofiglio”

  1. OT
    Sono ancora in tempo?
    I miei più affettuosi auguri, allora. Di cuore.
    😀

    Mi piace

  2. Auguri Cinéphile 2009 per un anno di fantastiche visioni. In sala, sul computer, sul televisore LCD, sullo smartphone 3G qualunque marca sia. Purché cinema sia. Rob.

    Mi piace

  3. @Stefania: Ricambio gli auguri Stè

    @Roberto: cinema e tanti libri…! Auguri a te Rob.

    Mi piace

  4. Buon anno cara Mapi!!
    Sempre,con molto affetto e stima!
    Giuseppe (giuvertigo)

    P.s. ma su facebook sei tu? ti ho chiesto l’amicizia.

    Mi piace

  5. Passo solo per dirti che ti ricordo di aggiornare il link al io nuovo blog.

    Al tuo link ci tengo assai 😉

    Con stima.

    Rob.

    Mi piace

  6. Giù, credo di averti dato la conferma.

    Rob, adesso credo sia tutto OK…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: