LIBRI/Tre camere a Manhattan di Georges Simenon

Aveva creduto di vivere con lei uno di quei momenti momenti magici che legano due creature per sempre (Simenon)

Questo è un libro che ho comprato a fine agosto su un banchetto dell’usato e che ho pagato due euro. E’ stato un buon acquisto. E anche una buona lettura. Simenon mi ha accompagnata per un pò giorni. Con pazienza e lealtà. E di questo gliene sono grata, come ad un amico.

In una notte d’inverno a New York un uomo e una donna camminano lungo la Quinta Strada. Entrano in un bar. Ne escono. Un altro bar. E riprendono a camminare, instancabili, come se non potessero fare altro che camminare: ‘come se avessero sempre camminato così, per le strade di New York, alle cinque del mattino’. Come se la notte non dovesse mai finire. Lui non sa niente di lei, lei non sa niente di lui. Lei traballa un po’ sui tacchi troppo alti, e ha una voce roca, una voce che fa pensare a una pena oscura; su una delle sue calze chiare spicca una smagliatura sottile – come una cicatrice. Non è né giovanissima né prepotentemente bella; sul suo viso, i segni di stanchezza, di una ferita remota: ma è proprio questo a renderla seducente. Si sono incontrati solo poche ore prima, in una caffetteria nei pressi di Washington Square, come due naufraghi, e ora ‘sono così tenacemente avvinti l’uno all’altra che la sola idea della separazione risulta loro intollerabile’. Ma come si può “rimanere” in quel territorio privilegiato, fuori dal tempo e dallo spazio, che è l’ ‘amour fou?’

Questa mattina all’alba François e Kay hanno lasciato la loro stanza d’albergo. Hanno chiuso la porta a chiave,  salutato il vechio sarto. E un pò mi mancano entrambi stasera. Come è normale che accada alla fine di un (buon) libro.

Mapi

Annunci

~ di maria pina ciancio su settembre 27, 2008.

17 Risposte to “LIBRI/Tre camere a Manhattan di Georges Simenon”

  1. I libri di Simenon hanno tutti questi magia: si fanno leggere con piacere. I più lo conoscono solo per Maigret ed è un vero peccato.

    Mi piace

  2. Pani, se hai qualche altro bel titolo da consigliarmi, ti prendo in parola (ma non la serie gialla del commissario Maigret)

    Mi piace

  3. un paio d’anni fa ho letto “Luci nella notte”, forse il Simenon meno Simenon che abbia letto. Sarà stata l’ambientazione americana…sembrava di vedere un film.
    Ma in genere, tutti i simenon editi da Adelphi sono buoni. Uno dei primi è stato “l’uomo che guardava passare i treni”.
    Quello che mi attira, già dal titolo, e che prima o poi leggerò è “l’orologiaio di Everton”

    Mi piace

  4. grazie Pani, “l’orologiaio di Everton” intriga anche me. appena posso faccio un salto in libreria e ti farò sapere. buona giornata e un abbraccio Mapi

    Mi piace

  5. Una delle mie pecche (tante, a dire il vero) è quella di non aver letto molto di Simenon… tranne qualche Maigret. Ed è qualcosa che mi fa considerare, appunto, una pecca non aver cercato di leggere qualcosa d’altro. Immagino che non si sia voluto sminuire Simenon-Maigret per elevare la produzione letteraria di genere differente dal poliziesco ma… Io posso affermare di amare Andrea Camilleri per il suo più famoso personaggio. Ho letto, di recente, “Il tailleur grigio” e mi è piaciuto tanto! Ma il Commissario Montalbano mi ha regalato tantissime emozioni e sensazioni e mai mi sognerei di separare la produzione di Camilleri in “Montalbano e altro”. O la produzione di Lucarelli in “Noir e altro”.
    Scusatemi questa specie di filippica, ma non mi sento di considerare una colpa il successo o meno di un filone di uno stesso autore.
    Un forte abbraccio, carissima Mapi. 😉

    Mi piace

  6. Nathan, non mi permetterei mai di separare-sminuzzare-tagliuzzare (non sta nelle mie corde), ma ho generi che preferisco e altri che amo di meno (non sono un’appasionata di gialli, nè di triller o poliziesci) seppure da adolescente abbia letto molto Follet, Mc Ewan, Doctorow, ecc.
    Un abbraccio ricambiato a te Mapi

    Mi piace

  7. Scusami, Mapi, ma il mio lieve malumore non era indirizzato a te (infatti avevo specificato che “non si sia voluto sminuire ecc.”). Ero ancora inquieto per una piccola discussione avuta con un mio amico proprio sul voler a tutti i costi separare i filoni letterari di alcuni autori. Niente contro di te che, mi pare, non hai mai sminuzzato o tagliuzzato. Di nuovo un abbraccio. 🙂

    Mi piace

  8. Scusami tu Nathan, non c’era risentimento o altro nel mio post ti assicuro, a rileggerlo capisco che possa apparire un pò ossuto, ma non lo era davvero.
    Mille smile per te e a presto. 🙂
    (mi sei tanto caro) Mapi

    Mi piace

  9. mio dio…..i tacchi alti e camminare e camminare…..mi ricorda in maniera assurda una scena che ho vissuto in prima persona, accanto ad un amico più che caro, o forse più che amico, la notte tra il22 ed il 23 settembre 2008….
    pazzesco…..

    CIAO MAPI!
    sono tornata da una lunga e movomentata estate e sono contenta di riesserci!
    ho aperto un nuovo blog. eccoti l’indirizzo, anche se per ora c’è soltanto una piccola introduzione. mi auguro tornerai spesso a trovarmi! sottointendelavita.blogspot.com
    un bacione!
    Patty!

    Mi piace

  10. talvolta accadono strane coincidenze. il librò è molto bello. leggilo quando puoi.
    (inutile dirti Patty la gioia del tuo ritorno)
    Mapi

    Mi piace

  11. Carissimo Pani, non ci crederai, ma dopo Le tre camere a Manatthan, ho cominciato a leggere i “gialli” di Maigret 😉

    E, sai, mi piace soprattutto la regola di cui Simenon ha fatto dono al commissario: comprendere e non giudicare!

    Mi piace

  12. Devo ringraziarvi, mi sono emozionata…adoro Simenon, ci ho scritto pure la mia tesi di laurea… è difficile trovare qualcuno che sia andato oltre i Maigret (e questo nn per sminuirli a me piacciono…), ma come è stato costretto ad ammettere Mauriac “La sua arte è di una bellezza disarmante”.

    Io consiglio a tutti di leggere “La neve era sporca”, mai come in questo romanzo l’intimismo ed il cinismo raggoiungono tensioni così elevate.

    RosaM

    Mi piace

  13. Mapi, si è discusso molto sulla letteratura di Simenon. Ho letto anche qualche intervista a Calasso che ha pubblicato le sue opere migliori su Adelphi.
    Credo che i suoi non siano dei veri gialli, forse vengono definiti tali perché come personaggio principale c’è Maigret e qualcosa di torbido. Insomma, credo che Simenon abbia lettori trasversali, cosa che non riesce ad avere Agahta Christie, per esempio.

    Mi piace

  14. @Rosa Maria – grazie del passaggio. Annoterò il romanzo che hai consigliato, sono proprio in questi giorni alla ricerca di un nuovo libro da leggere… un saluto Mapi

    @Pani- Il giallo a sfondo psicologico trovo che sia decisamente più accattivante, ma io non sono una ‘giallista’ (l’aspetto introspettivo, torbido e psicologico dei personaggi è ciò che lo carratterizza in modo forte nei suoi non-gialli). Un saluto Mapi

    Mi piace

  15. Neanche io sono una giallista, è vero quello che dici sui suoi nn-gialli. Infatti a me interessano le persone comuni, quelle che ci assomigliano. c’è da restare sgomenti per quanto i personaggi di Simenon possano essere tra noi…
    un saluto
    RM

    Mi piace

  16. Mi piace questo spazio dedicato a Simenon, mi spiace solo nn poter esserci più spesso, ma ci proverò.
    di nuovo un saluto
    RM

    Mi piace

  17. bello trovare altri appasionati del simenon non/maigret
    io con maigret ho letto solo 2 titoli nonostante sia un appasionato lettore di noir,ma il mio simenon preferito resta l’altro,titolo che vi consiglio assolutamente di leggere e’ il treno,storia struggente e molto erotica per il simenon a cui siamo abituati.
    un saluto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: